Home » News, Prestiti e finanziamenti, Primo piano, Ultime notizie

Federauto: “Un colpo mortale all’auto aziendale”

13 aprile 2012
Pubblicità

Meno deduzioni sulle

Alla già feroce presa di posizione dell’Unrae, che riunisce le case estere presenti in Italia, ora, fa eco anche . A quanto pare, la proposta del Governo di ridurre drasticamente le deduzioni sulle auto aziendali per finanziare il decreto sul lavoro, non è andata proprio giù.
Le dichiarazioni rilasciate da Federauto sono le seguenti:
“Questo è un colpo mortale all’auto aziendale. Se non volete equipararci all’Europa almeno lasciate tutto come sta. E’ assurdo, inconcepibile, che in un mercato auto in una recessione eccezionale si pensi”.

Unrae e Federauto riguardo le auto aziendali: “Le associazioni faranno sentire il loro dissenso”

Il presidente di Federauto Filippo Pavon Bernacchi e il Direttore Generale dell’Unrae Romano Valente rimangono solidali nella loro avversione alle ultime scelte del Governo.
“Il nostro settore è sotto il livello di sopravvivenza, sia per la componentistica sia per la distribuzione. Così verranno bruciati centinaia di migliaia di posti di lavoro. L’aumento dell’Iva, dell’imposta provinciale di trascrizione, delle accise sui carburanti, dei pedaggi autostradali e dell’RCA ci sta distruggendo. Stiamo ammazzando la domanda e, di conseguenza, l’intera filiera dell’automobile. Ad oggi non possiamo accettare questa impostazione e tutte le Associazioni del settore sono pronte a far sentire la propria voce in Parlamento. Questo provvedimento sarebbe ingiusto e profondamente iniquo”.

Federauto riguardo le auto aziendali: una quota di ammortamento era già stata proposta

Federauto, inoltre, mantenendo il dente avvelenato, ha reso noto che per la seconda volta nel giro di due anni, è stato presentato al Governo un piano organico e triennale a sostegno della domanda.
Di fatto, era stato richiesto di parificare la fiscalità delle vetture aziendali, almeno, sugli standard europei.
Indiscutibile, infatti, il confronto con le quote ammortizzabili dei maggiori paesi europei. La differenza parla di un 40% italiano rapportato al 100% straniero. Federauto, inoltre, chiedeva un ammortamento dai 5 ai 3 anno per le vetture commerciali e dai 4 ai 2 anni per le auto normali. Appare verosimile credere che, anche in quest’occasione, le richieste non vengano accolte.


Finalità del mutuo
Tipo di tasso
Valore immobile Euro
Importo del mutuo Euro
Durata del mutuo anni
Frequenza rate
Età del richiedente
anni
Impiego richiedente
Reddito dei richiedenti Euro
Domicilio del richiedente
Provincia dell’immobile
MutuiOnline S.p.A. - Cap. Soc. 1.000.000 Euro - P. IVA 13102450155
Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n° 235

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto. Puoi anche iscriverti a questi commenti mediante RSS.

Sii carino. Scrivi pulito. Non andare fuori tema. No spam.

Possono essere usati nella scrittura del commento i seguenti Tag Html:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>