Home » Prestiti e finanziamenti, Primo piano, Professionisti e Imprese

Campania, Calabria e Sicilia escluse dai prestiti

23 giugno 2010
Pubblicità

Ne avevamo parlato relativamente alle compagnie di assicurazioni, ma adesso arriva una news fresca dal mondo dei prestiti personali che potrebbe essere il primo passo verso l’abbandono del sud Italia da parte delle banche e finanziarie.

La recente comunicazione  di HDI Assicurazioni Spa, sconcerta molti operatori del credito.  Secondo quanto comunicato solo ieri, la HDIA ha sospeso “l’acquisizione di pratiche di finanziamento relative a dipendenti di società municipalizzate della Campania, della Calabria e della Sicilia“.

Come si legge nel sito l’HDI Assicurazioni fa parte di un grande Gruppo assicurativo tedesco, di rilievo internazionale, il Gruppo Talanx di Hannover ed è la terza realtà assicurativa in Germania oltre ad operare in 150 paesi, contando circa 10.000 dipendenti in tutto il mondo. L’azienda che si definisce  “Al fianco, ogni giorno dei suoi Clienti”, sta adesso abbandonando tre delle più grandi regioni del sud Italia.

Rumors di corridoio giustificano il ritiro dela società dal territorio del sud Italia con l’alto numero di insolvenze rilevate nelle regioni indicate che sono, in effetti, ad alto rischio.


Finalità del mutuo
Tipo di tasso
Valore immobile Euro
Importo del mutuo Euro
Durata del mutuo anni
Frequenza rate
Età del richiedente
anni
Impiego richiedente
Reddito dei richiedenti Euro
Domicilio del richiedente
Provincia dell’immobile
MutuiOnline S.p.A. - Cap. Soc. 1.000.000 Euro - P. IVA 13102450155
Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n° 235

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto. Puoi anche iscriverti a questi commenti mediante RSS.

Sii carino. Scrivi pulito. Non andare fuori tema. No spam.

Possono essere usati nella scrittura del commento i seguenti Tag Html:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>