Home » Banche e Istituti di Credito, Mutui, News, Primo piano, Ultime notizie

Aumento dello spread: i nuovi mutui costeranno di più

27 settembre 2011

Aumento dello spread, cresciuti i costi dei prestiti a tasso fisso e le rate a tasso variabile

aumento dello spreadÈ stato registrato un aumento dello spread sui mutui nei mesi tra giugno e settembre, nella percentuale dello 0,30% per i tassi fissi e di circa lo 0,10% per i tassi variabili. Lo spread medio per un mutuo a vent’anni si attesta intorno all’ 1,59% per i tassi fissi e intorno all’ 1,41% per quelli variabili.
Le famiglie italiane che in questo periodo intendono accendere un mutuo si imbatteranno in questo aumento dei costi, causato essenzialmente dall’incertezza del debito pubblico italiano e di conseguenza dall’ascesa dello spread sui btp (Buoni del Tesoro poliennali). Nella sostanza la perdita di valore dei titoli di stato ha spinto le banche a procurarsi denaro sul mercato ad un costo più elevato, rendendo, di conseguenza, l’accesso al credito meno agevole.
L’aumento dello spread, secondo dati diffusi dall’Abi (), ha inciso anche sul tasso medio dei mutui erogati, che è salito nel mese di agosto, dal 3,16% al 3,50%. Le previsioni non sono certo delle più rosee in quanto l’attuale valore dello spread inciderà in maniera forte sui mutui accesi nei prossimi mesi.

Aumento dello spread: soggetto a riduzione il capitale finanziato erogato dalle banche

Indubbiamente l’aumento dello spread ha scosso il mercato dei mutui che secondo una previsione realistica saranno sempre meno accessibili alle famiglie italiane. Le banche sono in evidente difficoltà nel sostenere i costi del denaro e saranno sempre di meno gli istituti di credito disposti ad offrire mutui a tassi convenienti.
L’aumento dello spread ha altresì causato una riduzione del capitale erogato dalle banche che di rado finanziano una somma pari al 100% del valore dell’immobile, sebbene, anche i finanziamenti relativi all’80% del valore della casa in questo periodo sono concessi al 4% dei richiedenti.

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto. Puoi anche iscriverti a questi commenti mediante RSS.

Sii carino. Scrivi pulito. Non andare fuori tema. No spam.

Possono essere usati nella scrittura del commento i seguenti Tag Html:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>