Home » Banche e Istituti di Credito, News, Prestiti e finanziamenti, Primo piano, Professionisti e Imprese, Risparmio e Famiglie, Ultime notizie

Accesso al credito: sempre più difficile con i rincari allo sportello

7 ottobre 2011
Pubblicità

L’aumento dei costi dei finanziamenti inasprisce l’

Chi si è trovato in questi giorni a richiedere un mutuo, un prestito, ma anche un leasing ha notato un certo inasprimento dei criteri di accesso al credito. Se da un lato i tassi di interesse per mutui e prestiti sono diminuiti (con indici Euribor e Euris ai minimi da oltre un anno) dall’altro lato le banche sono state costrette ad aumentare gli spread in seguito alla crisi dei titoli di Stato che vedono il differenziale tra Btp italiani e Bund tedeschi intorno ai 380-390 punti base.
Dunque, se aumenta il costo del funding (cioè la liquidità che serve per finanziare le attività creditizie) i prodotti finanziari per famiglie e imprese saranno inevitabilmente più elevati. L’unico consiglio che si può offrire a chi ha necessità di richiedere un prestito è quella di informarsi sulle offerte degli istituti di credito, anche attraverso più canali, al fine di trovare un prodotto che possa presentare condizioni economiche più vantaggiose.

Accesso al credito: previsti altri aumenti degli spread

Se già da adesso si avvertono limitazioni nella capacità di accesso al credito, gli esperti non escludono ulteriori aumenti degli spread di 40-50 punti base nel giro di un mese. In alcuni casi, allo sportello l’aumento degli spread per diversi prodotti finanziari è del 3%, vale a dire un aumento di oltre 300 punti base.
Per quello che riguarda le aziende, la situazione non è affatto migliore, anzi, ci sono società che per un leasing hanno pagato a settembre il 3,5% di spread oltre al valore Euribor.
Nel caso dei mutui, invece, i costi più elevati sono determinati essenzialmente dal peggiorarsi della situazione economica che ha costretto le banche a limitare la concessione del credito, come conseguenza dell’aumento della rischiosità dei clienti.


Finalità del mutuo
Tipo di tasso
Valore immobile Euro
Importo del mutuo Euro
Durata del mutuo anni
Frequenza rate
Età del richiedente
anni
Impiego richiedente
Reddito dei richiedenti Euro
Domicilio del richiedente
Provincia dell’immobile
MutuiOnline S.p.A. - Cap. Soc. 1.000.000 Euro - P. IVA 13102450155
Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n° 235

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto. Puoi anche iscriverti a questi commenti mediante RSS.

Sii carino. Scrivi pulito. Non andare fuori tema. No spam.

Possono essere usati nella scrittura del commento i seguenti Tag Html:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>