Home » News

L’Estonia entra nell’Eurolandia

4 gennaio 2011
Pubblicità

euro estoneL’Estonia entra a far parte dei paesi dell’Eurolandia, diventando il diciassettesimo paese ad adottare la moneta unica. Parliamo di un evento importante dato il periodo nero che ha vissuto l’ nell’anno appena conclusosi per via della crisi;  importante anche per l’Estonia, che è la prima repubblica ex sovietica (ed inoltre terzo paese comunista,dopo Slovacchia e Slovenia) ad adottare la moneta unica. I prossimi saranno Lettonia e Lituania, mentre Ungheria, Repubblica Ceca e Polonia sono indecisi; intanto Tallin sfida la crisi ed ufficializza la sua entrata in e la sua adesione alla moneta unica dal primo gennaio di quest’anno appena iniziato, mantenendo la doppia circolazione di monete per circa due settimane, corona estone ed euro, con un tasso di cambio di 15,6466 corone per un euro.

Andrus Ansip, primo ministro estone, è stato il primo a prelevare biglietti in euro alla mezzanotte del primo gennaio 2011 da un bancomat installato alla Opera House a Tallin. Il primo ministro Ansip, con il commissario ai trasporti Ue, Siim Kallas, il primo ministro lituano Andrius Kubilius ed il premier della Lettonia, Valdis Dombrovskis, sono stati i primi ad avere tra le mani banconote di euro la notte di Capodanno: “Questo è un piccolo passo per la zona euro e un salto da gigante per l’Estonia. L’euro è il primo e più importante garante della nostra sicurezza. L’Estonia è il paese più povero della zona euro. Abbiamo quindi da fare per mantenere l’obiettivo che ci siamo posti con l’adesione”, afferma Andrus Ansip.

L’euro comunque non è stato accolto bene da tutti, alcuni cittadini di Tallin, infatti, hanno affisso manifesti di protesta contro l’euro. Ma la rassicura che “L’euro è stato introdotto con successo in Estonia”; “è un forte segnale di stabilità per gli stati membri”, conferma il presidente della Commissione Ue, Josè Manuel Barroso. La “tigre del Baltico”, così come è soprannominata l’Estonia per via della sua rapida transizione all’economia di mercato alla fine dell’Urss, ha i suoi conti a posto, con un inesistente (sfiora 8% del pil, l’Italia conta il 120%).


Finalità del mutuo
Tipo di tasso
Valore immobile Euro
Importo del mutuo Euro
Durata del mutuo anni
Frequenza rate
Età del richiedente
anni
Impiego richiedente
Reddito dei richiedenti Euro
Domicilio del richiedente
Provincia dell’immobile
MutuiOnline S.p.A. - Cap. Soc. 1.000.000 Euro - P. IVA 13102450155
Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n° 235

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto. Puoi anche iscriverti a questi commenti mediante RSS.

Sii carino. Scrivi pulito. Non andare fuori tema. No spam.

Possono essere usati nella scrittura del commento i seguenti Tag Html:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>