Home » News

come risparmiare in casa

20 aprile 2010
Pubblicità

Sul bucato giocano carico e programma” come ha “svelato” il Sole24ore il risparmio è il miglior guadagno ed in tempo di entrate magre meglio fare attenzione alle uscite.

Gli elettrodomestici e le nostre abitudini d’uso degli stessi, sono tra le fonti di spreco maggiori. Allora prima di arrivare alla pasta fatta in casa per salvare qualche centesimo, vediamo come dimezzare le nostre bollette con un uso consapevole del giusto elettrodomestico. Innanzi tutto, inutile dirlo, gli elettrodomestici di classe A sono sicuramente più economici nei consumi, ma c’è speranza anche per chi non si può permettere un cambio totale degli apparecchi elettronici della casa.

Il primo accorgimento è tenere ben presente il genere di piano tariffario in vigore in casa, se ad esempio si è scelto un piano tariffario di energia elettrica e gas biorario allora è molto probabile che queste fonti di energia costino di meno di sera e nei fine settimana o in fasce orarie particolari come indicato sul contratto. La prima accortenza, quindi, è usare lavatrici, forno elettrico, microonde, ferro da stiro, riscaldamento, etc in prevalenza in queste fasce orarie che potremmo facilmente reperire leggendo per bene le nostre bollette. Se poi è da tanto che non lo facciamo, può anche valere la pena di chiedere ad altri gestori alcuni preventivi, potremmo scoprire che cambiando compagnia elettrica sarebbe possibile un bel pò.

Ma guardiamo nel dettaglio altri pccoli trucchetti.

LAVATRICE: Una risposta molto efficace per la lavatrice è usare acqua piovana riciclata, essendo depurata dal passaggio nell’atmosfera in forma gassosa, elimina il problema calcare, fa lavorare meglio l’apparecchio e non ci costa nulla. Insomma con questo piccolo accorgimento si risparmia sull’acqua, si risparmia sul consumo elettrico dell’apparecchio, si risparmia sull’acquisto di anticalcare e si risparmia anche in termini di usura della lavatrice e quindi di manutenzione e pezzi di ricambio.

La lavatrice deve essere sempre utilizzata a pieno carico, senza prelavaggio (meglio pretrattare a mano solo sulla macchia), a freddo (l’efficacia di lavaggio è la stessa) e senza troppo detersivo. È bene pulire il filtro ogni 3 mesi per evitare che l’efficienza dell’apparecchio diminuisca e i consumi aumentino. Secondo Legambiente, facendo due cicli di lavatrice a settimana a 40 anziché a 90°, si risparmiano almeno 52 euro l’anno.

APPARECCHI ELETTRICI, TV, DVD, DECODER, COMPUTER…

Usate ciabatte per le prese multiple come quelle di TV,decoder, computer, etc… e spegnete sempre quando gli apparecchi non sono in uso, spegnendo i led dello stand by si risparmia un bel po’. Sembra una piccola cosa ma tra Decoder, Tv, Radio, Registratori di DVD, computer, stampanti, schermi vari, i cui led restano accesi 24 ore su 24 per un intero anno, la cifra risparmiata è veramente significativa.

LAVASTOVIGLIE:

20 euro l’anno si risparmiano mandando la lavastoviglie solo a pieno carico recuperando anche acqua sufficiente per 43 docce. Ulteriori 30 euro annui si risparmiano evitando l’asciugatura ma lasciando lo sportello DELLA LAVAPIATTI aperto, le stoviglie verranno lucide ma più economiche e le nostre tasche recupereranno 50€.

FRIGORIFERO e FREEZER

Il frigo andrebbe aperto poco e per poco, i cibi dovrebbero essere conservati negli appositi scomparti e si dovrebbe evitare di inserirvi cibi caldi. Il termostato dell’apparecchio dovrebbe essere tenuto in posizione intermedia, questo permette di avere una temperatura che vada dai 4 ai 10 gradi a seconda del ripiano utilizzato abbattendo del 15% il consumo dell’elettrodomestico senza nulla togliere alla conservazione dei cibi.

È bene sbrinare il freezer ogni sei mesi e controllare tutte le guarnizioni per evitare che con la corrosione disperdano freddo e aumentino i consumi.

CONDIZIONATORI E TERMOSIFONI

Riscaldamento e raffreddamento possono essere abbattuti del 30% tenendo chiuse le tapparelle, evitando differenze maggiori di 7 gradi tra la temperatura interna e quella esterna, tenendo l’apparecchio in luogo fresco e pulendo regolarmente i filtri. Un migliore isolamento termico di finestre e pareti, inoltre, permetterebbe un risparmio aggiuntivo consistente. Utilizzare coperte adeguate permette di abbassare la temperatura del riscaldamento durante la notte senza patirne nessuna conseguenza.

Fonte: http://www.ilsole24ore.com/art/SoleOnLine4/Economia%20e%20Lavoro/2010/04/risparmio-energetico-elettrodomestici.shtml


Finalità del mutuo
Tipo di tasso
Valore immobile Euro
Importo del mutuo Euro
Durata del mutuo anni
Frequenza rate
Età del richiedente
anni
Impiego richiedente
Reddito dei richiedenti Euro
Domicilio del richiedente
Provincia dell’immobile
MutuiOnline S.p.A. - Cap. Soc. 1.000.000 Euro - P. IVA 13102450155
Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n° 235

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto. Puoi anche iscriverti a questi commenti mediante RSS.

Sii carino. Scrivi pulito. Non andare fuori tema. No spam.

Possono essere usati nella scrittura del commento i seguenti Tag Html:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>