Home » News, Ultime notizie

Antonello Soro sull’etica digitale: “L’assenza di privacy può minare la democrazia”

31 gennaio 2018

Tastiera ComputerSempre più decisioni riguardanti la nostra vita vengono prese dagli algoritmi: dall’approvazione di un mutuo alle condizioni di una polizza assicurativa, dalle pubblicità che vengono proposte ad ogni singolo utente, alle informazioni a lui rese disponibili dai motori di ricerca.

Una situazione che può presentare diversi rischi sui quali ha richiamato l’attenzione Antonello Soro, Presidente dell’Autorità Garante per la protezione dei dati personali, durante il convegno “Uomini e Macchine – Protezione dati per un’etica del digitale” tenutosi Martedì 30 gennaio presso l’Aula del Palazzo dei Gruppi parlamentari.

Il richiamo al bisogno di una più etica gestione delle tecniche a nostra disposizione è stato ampiamente argomentato evidenziando i pericoli di un affidamento sempre più totale alle macchine e alle intelligenze artificiali.

“Tra pochi anni – Spiega il presidente – tutti gli oggetti che utilizziamo saranno connessi. Questo, oltre ad esporci a possibili attacchi hacker, fa sì che sia possibile conoscere dati personali, comportamenti, abitudini e criteri di scelta. Una situazione che può generare ingiustizie e minare nelle fondamenta la democrazia.

Si stima infatti che attualmente il 95% delle opinioni degli utenti web si forma basandosi sull’uso dello 0,03% dei contenuti informativi a disposizione a causa della gerarchizzazione delle notizie. Questa avviene seguendo un criterio di analisi dei comportamenti online. L’utente riceverà quindi le informazioni che un algoritmo ha valutato che possano essere di suo gradimento privandolo così di una completa e libera possibilità di confronto con il mondo circostante.

Una limitazione grave legata ad un affidamento sempre più totale della gestione delle nostre vite alle intelligenze artificiali che non sono però infallibili e a cui pertanto non possiamo delegare il pieno controllo delle nostre attività.”

Una riflessione, quella del presidente, che apre il dibattito su un vasto insieme di altre criticità in merito a quello che sarà il futuro sociale, economico e finanziario.

La tecnologia, come sottolineato a conclusione dello stesso convegno dal Sottosegretario di Stato alla Presidenza Del Consiglio Maria Elena Boschi, è già il presente e pone grandi sfide. La più importante è quella di coniugare le grandi opportunità che offre alla tutela delle persone.

L’uso, ad esempio, dei dati per accertamenti di carattere tributario e fiscale deve essere bilanciato da opportune misure volte a tutelare la riservatezza di queste informazioni.

El.Col.

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto. Puoi anche iscriverti a questi commenti mediante RSS.

Sii carino. Scrivi pulito. Non andare fuori tema. No spam.

Possono essere usati nella scrittura del commento i seguenti Tag Html:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>