Home » BANCHE MUTUI, Intesa San Paolo, Mutui, Mutui a Tasso Variabile, Mutui Liquidità, Mutui Prima Casa, Mutui Tasso Fisso, Risparmio e Famiglie

PRIMA CASA- INTESA SAN PAOLO

16 novembre 2011
Pubblicità

Il casa erogato da Banca San Paolo si configura come un finanziamento a medio-lungo termine, con una durata che può variare tra i 5 ed i 30 anni, finalizzato all’acquisto di un’abitazione ( e non). Destinatari del mutuo sono tutti coloro i quali hanno le credenziali necessarie per la sua restituzione nei tempi prescritti dal contratto. Sebbene le procedure varino in funzione dell’intermediario, i documenti da presentare riguardano, in linea di massima, le informazioni anagrafiche (età, residenza, stato civile, etc), la capacità di reddito, copia del modello CUD e cedolino dell’ultima mensilità (per i lavoratori dipendenti), dichiarazione dei redditi, attestato Camera di Commercio (per i lavoratori autonomi) nonché informazioni relative all’immobile (planimetria, copia del compromesso, ultimo atto d’acquisto, etc). Particolarmente

innovativa è la formula “Mutuo Domus”, valida fino al 31.12.2011, che consente, con 150 euro (anziché 100), di sospendere il pagamento delle rate fino a tre volte per tutta la durata del finanziamento, nonché di allungare o ridurre la durata del mutuo, con consequenziale modulazione dell’ammontare delle rate.

 

La scelta del tipo di mutuo dipende dal tasso d’interesse  che soggettivamente si ritiene meno gravoso. Il tasso d’interesse, il cui valore viene  fissato all’atto di sottoscrizione del contratto, è commisurato  ai parametri determinati   dal mercato monetario e finanziario e può passare  da fisso a variabile e viceversa, tenendo ben presente che il parametro di riferimento del tasso fisso è l’Eurirs ,mentre per il tasso variabile vale l’Euribor.

 

Il piano di rimborso prevede il pagamento di rate mensili o trimestrali, con il metodo di ammortamento “alla francese” (quota capitale crescente e quota d’interesse decrescente) che risulta, ad oggi, quello più diffuso. A parità d’importo del finanziamento e di tasso d’interesse, quanto più breve è la durata, tanto più alte sono le rate ma più basso l’importo dovuto per gli interessi; quanto più lunga è la durata, tanto maggiore è l’importo dovuto per gli interessi ma minore l’ammontare delle rate: ne consegue che un mutuo d’importo pari a 145.000 euro, con tasso fisso del 5.3%, e durata quindicennale, il cliente pagherà  rate mensili di 1.160 euro, restituendo, oltre al capitale, una somma pari a 63.790 euro. Al contempo, se la durata fosse trentennale, la rata mensile ammonterebbe a soli 794 euro, sebbene gli interessi da rendere sarebbero maggiori (140.845 euro).

Ai fini del calcolo dei tassi d’interesse è necessaria la consultazione del foglio informativo concesso da Intesa San Paolo, da cui emerge che ,nel periodo compreso tra il 1 ottobre ed il 31 dicembre c.a.  per i con garanzia ipotecaria, il livello medio del tasso d’interesse fisso si assesta al 5,12 , mentre il livello medio del tasso variabile si aggira attorno al 3,30.

In merito alle spese accessorie da sostenere, è importante puntualizzare che al tasso d’interesse ad alle imposte vanno aggiunti: il compenso dell’intermediario per le spese d’istruttoria; le spese di perizia, necessarie per la valutazione dell’immobile; premio d’assicurazione a copertura di potenziali danni all’immobile; altre spese legate alla  gestione pratica, all’incasso delle rate e all’invio di eventuali comunicazioni al cliente.

 

Circa gli eventuali rischi e/o vantaggi del  mutuo ivi considerato è importante fare alcuni considerazioni:nel caso di applicazione del tasso fisso, il principale rischio consiste nell’impossibilità di beneficiare delle eventuali riduzioni dei tassi d’interesse di mercato. Al contrario, nel caso si ricorra ad un prestito a tasso variabile, bisogna mettere in conto che il tasso d’interesse “debitore”potrebbe aumentare rispetto al tasso iniziale. I vantaggi risiedono, invece, nella possibilità di modulare il prestito in funzione delle proprie esigenze-capacità contributive.


Finalità del mutuo
Tipo di tasso
Valore immobile Euro
Importo del mutuo Euro
Durata del mutuo anni
Frequenza rate
Età del richiedente
anni
Impiego richiedente
Reddito dei richiedenti Euro
Domicilio del richiedente
Provincia dell’immobile
MutuiOnline S.p.A. - Cap. Soc. 1.000.000 Euro - P. IVA 13102450155
Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n° 235

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto. Puoi anche iscriverti a questi commenti mediante RSS.

Sii carino. Scrivi pulito. Non andare fuori tema. No spam.

Possono essere usati nella scrittura del commento i seguenti Tag Html:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>