Home » Banca di Credito Cooperativo, BANCHE MUTUI, Bcc di Vergato, Mutui, Mutui a Tasso Variabile, Mutui Prima Casa

MUTUO IPOTECARIO ABITAZIONE PRINCIPALE A TASSO VARIABILE | BCC DI VERGATO

20 marzo 2012

mutuo a tasso variabile di Bcc di Vergato si configura come il classico finanziamento a medio/lungo termine, finalizzato all’acquisto di immobili per uso abitativo, e destinato a persone fisiche animate da interessi prettamente personali e non a carattere imprenditoriale/commerciale. Rispetto al tasso iniziale, il tasso di interesse può variare, con cadenze prestabilite, secondo l’andamento di uno o più parametri di indicizzazione fissati nel contratto. Il rischio principale è l’aumento imprevedibile e consistente dell’importo o del numero delle rate (nel caso di mutuo a rata fissa). Il tasso variabile è consigliabile a chi vuole un tasso sempre in linea con l’andamento del mercato e può sostenere eventuali aumenti dell’importo delle rate. L’importo massimo erogabile non può eccedere il 15% del patrimonio di vigilanza. Il piano di ammortamento, di durata massima trentennale, è alla francese, con rate a cadenza mensile, composte da quota capitale ed interessi.

CONDIZIONI ECONOMICHE DEL MUTUO

Il TAEG, in caso di mutuo decennale di euro 100.000,00, si assesterà al 6,25%, mentre il TAN si ottiene sommando al parametro Euribor 3 mesi 365 lo spread vigente. Esemplificativamente, in caso di mutuo di euro 100.000,00:
• Mutuo decennale-tasso di riferimento 3,35%-rata mensile euro 981,85.

I valori di cui sopra non contemplano eventuali variazioni del tasso di interesse su base biennale.

SPESE ACCESSORIE DEL MUTUO

Tra le spese ulteriori prescritte da Bcc di Vergato è necessario menzionare: istruttoria (0,60% dell’importo mutuato), incasso rata (2,00 euro mensili, indipendentemente dalla formula), invio comunicazioni (5,00 euro), assicurazione immobile, imposta sostitutiva (25% dell’importo finanziato).

ESTINZIONE ANTICIPATA DEL MUTUO

Il cliente può estinguere in tutto o in parte il mutuo, con un preavviso di almeno 30 giorni, senza pagamento di penale alcuna. L’estinzione totale comporta la chiusura del rapporto contrattuale con la restituzione del capitale ancora dovuto prima della scadenza del mutuo.

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto. Puoi anche iscriverti a questi commenti mediante RSS.

Sii carino. Scrivi pulito. Non andare fuori tema. No spam.

Possono essere usati nella scrittura del commento i seguenti Tag Html:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>