Home » BANCHE MUTUI, Cassa di Risparmio di Ravenna, Mutui, Mutui tasso misto, Prestiti e finanziamenti

MUTUO | CASSA DI RISPARMIO DI RAVENNA | MIX

3 febbraio 2012
Pubblicità

Trattasi di un mutuo a medio/lungo termine con tasso di interesse che può passare da fisso a variabile (o viceversa) a scadenze e/o condizioni stabilite nel contratto. Il contratto indica se questo passaggio dipende o meno dalla scelta del cliente e secondo quali modalità la scelta avviene.
Vantaggi e svantaggi sono alternativamente quelli del tasso fisso o del tasso variabile. Il tasso misto è consigliabile a chi al momento della stipula preferisce non prendere ancora una decisione definitiva sul tipo di tasso. I rischi specifici legati alla tipologia di contratto risultano essere:
- Possibilità di variazione del tasso di interesse nel caso di mutui a tasso variabile, in aumento rispetto al tasso di partenza;
- Impossibilità di beneficiare delle eventuali fluttuazioni dei tassi al ribasso, qualora il prestito finalizzato sia a tasso fisso;
- Variazione in senso sfavorevole delle condizioni economiche (commissioni e spese), se contrattualmente previsto.
L’ finanziabile non può eccedere l’80% del valore dell’immobile e non può essere inferiore ai 30.000 euro. Il piano di ammortamento è alla francese, di durata oscillante tra i 36 mesi ed i 30 anni (rivedibile ogni 5 anni e comunque, rapportata all’età del richiedente ; durata + età non superiore a 75 anni.), e rate a cadenza mensile, trimestrale o semestrale.

CONDIZIONI ECONOMICHE DI MUTUO MIX

Il TAEG massimo si assesta all’8,1250% (fino al 31/1/2011), mentre il è strettamente correlato allo “start” (tasso di partenza): se lo start è fisso, si calcolerà in funzione del parametro di indicizzazione Eurirs (5,50% per i primi 5 anni). In caso di start variabile, si penderà in considerazione l’ 3 o 6 mesi (5,50% per i primi 5 anni).

SPESE ACCESSORIE DEL MUTUO

Tra le spese ulteriori prescritte da Banca di Imola, è necessario menzionare: istruttoria (0,75% sull’importo nominale del mutuo, minimo euro 125,00), incasso rata (euro 3,30 se mensile), invio comunicazioni.
Inoltre il cliente deve sostenere ulteriori costi relativi a servizi prestati da soggetti terzi:
- Perizia Tecnica, secondo quanto reclamato dal perito incaricato dal cliente, gradito alla banca (circa 200,00 euro + IVA);
- Adempimenti Notarili, secondo quanto reclamato dal notaio prescelto dal cliente
- Assicurazione Fabbricati (Incendio Scoppio e Rischi Diversi), offerta da Assicurazione Generali e con premio pari allo 0,35 per mille della somma assicurata (solo per immobili residenziali).
Per tutta la durata del mutuo, la parte mutuataria ha l’obbligo di assicurare gli immobili oggetto della garanzia ipotecaria contro i rischi di incendio, fulmine e scoppio. L’assicurazione deve essere stipulata con compagnia assicurativa di gradimento della banca. La polizza deve essere vincolata a favore della banca ed il valore da assicurare sarà indicato dalla banca stessa.

Il cliente può estinguere in tutto o in parte il mutuo con preavviso minimo di 5 giorni lavorativi senza pagare alcuna penale, compenso od onere aggiuntivo. L’estinzione totale comporta la chiusura del rapporto contrattuale con la restituzione del capitale ancora dovuto prima della scadenza del mutuo.

 


Finalità del mutuo
Tipo di tasso
Valore immobile Euro
Importo del mutuo Euro
Durata del mutuo anni
Frequenza rate
Età del richiedente
anni
Impiego richiedente
Reddito dei richiedenti Euro
Domicilio del richiedente
Provincia dell’immobile
MutuiOnline S.p.A. - Cap. Soc. 1.000.000 Euro - P. IVA 13102450155
Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n° 235

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto. Puoi anche iscriverti a questi commenti mediante RSS.

Sii carino. Scrivi pulito. Non andare fuori tema. No spam.

Possono essere usati nella scrittura del commento i seguenti Tag Html:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>