Home » BANCHE MUTUI, Banco Posta, Mutui, Mutui a Tasso Variabile, Mutui Liquidità, Mutui Tasso Fisso, Mutuo Edilizio, Prestiti e finanziamenti, Ultime notizie

Mutuo BancoPosta: pregi e difetti del prodotto Poste Italiane

17 giugno 2011

In cosa consiste il di


Uno dei prodotti più noti sul mercato dei finanziamenti è il mutuo BancoPosta di Poste Italiane. La diffusione capillare delle filiali e l’affidabilità del marchio ne fanno i fattori principali del successo di questo prodotto offerto da Poste Italiane.
Il prestito può essere richiesto per finanziare l’acquisto o la ristrutturazione della casa, ma anche, per surrogare un mutuo precedente o per richiedere maggiore liquidità, offrendo come garanzia un’ipoteca di primo grado su un’abitazione di cui si è già proprietari.

Due versioni del mutuo BancoPosta di Poste Italiane

Il mutuo Bancoposta è offerto da Poste Italiane in due versioni. La prima proposta, denominata “Mutuo BancoPosta Acquisto”, è rivolta a chi intende acquistare la prima o la seconda casa. Il finanziamento può essere sottoscritto a , tasso variabile, tasso variabile con indice BCE, , con rata costante o con rata decrescente rispetto agli interessi da corrispondere. Il prestito è estinguibile da un minimo di 5 anni ad un massimo di 30, con uno spread minimo dell’1,35% che copre fino all’80% del valore dell’immobile.
La seconda versione del prodotto consiste nel Mutuo BancoPosta Ristrutturazione da scegliere per la ristrutturazione della prima o della seconda casa. I tassi di interesse sono identici alla prima opzione, con la sola differenza che è possibile richiedere fino al 100% del costo previsto per le spese di ristrutturazione.
Per coloro che sottoscriveranno il mutuo BancoPosta fino al 31 luglio 2011 saranno gratuite le spese di istruttoria e di perizia.

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto. Puoi anche iscriverti a questi commenti mediante RSS.

Sii carino. Scrivi pulito. Non andare fuori tema. No spam.

Possono essere usati nella scrittura del commento i seguenti Tag Html:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>