Home » Mutui, Prestiti e finanziamenti

Mutui, le banche ed i tassi che convengono

26 febbraio 2010
Pubblicità

Quali sono i migliori tassi per un mutuo? Quale indice è meglio scegliere?  E le banche sono realmente così trasparenti come la legge richiede?

“Fatta la legge, trovato l’inganno” recita un vecchio detto popolare, e le banche sembrano aver trovato il modo giusto per non avvantaggiare i cittadini anche quando gli è stato espressamente richiesto. Già dal primo gennaio 2009 per applicazione di una normativa italiana anticrisi, le banche dovrebbero concedere ai loro clienti la possibilità di scegliere un mutuo indicizzato al tasso Bce al posto di un mutuo indicizzato al tasso dell’Euribor. Questo perché il tasso di interesse BCE è più stabile e meno soggetto ad aumenti in periodi di instablità del mercato. Attualmente infatti, il tasso di interesse della Banca Centrale Europea è all’1%.

Purtroppo, ad oltre un anno dall’introduzione della legge, quasi tutte le banche hanno disatteso le aspettative del governo. Secondo una denuncia di , addirittura, due banche CheBanca!, banca on line del gruppo Mediobanca, e UGF Banca hanno completamente ignorato la norma, insieme a Banca Popolare dell’Emilia Romagna che offre esclusivamente un mutuo variabile con opzione di rinegoziazione.

Gli altri istituti di credito hanno adottato la nuova legge ma fatto in modo da renderla totalmente inutile, ovvero senza apportare un reale cambiamento per il mutuatario. La normativa infatti, nasceva dall’esigenza di dare al cittadino una possibilità in più di risparmio e quindi di sostenere le spese di un mutuo anche in periodi di crisi. Le banche però ne hanno subito approfittato, laddove è stato applicato il tasso più basso dovuto ai parametri Bce, è stato però anche aumentato, senza ragione, il valore dello spread, ovvero della parte di tasso dovuta alla banca e da loro pattuita. La cosa è piuttosto evidente già dalla tabella fornita da Altroconsumo dove è possibile osservare la differenza di valore dello spread, anche di 0.6 punti percentuali, quando applicato al tasso Euribor e quando al tasso BCE.

Banca Spread su Euribor Spread su BCE
1 Banca delle Marche 1,60% 1,85%
2 Banca Popolare di Puglia e Basilicata 1,50% 2%
3 BNL-BNP Paribas 2,10% 2,25%
4 Carige 1,75% 1,85%
5 Ing Direct 1,40% 1,65%
6 Intesa San Paolo 1,65% 1,90%
7 1,65% 1,85%
4 1,35% 1,95%
5 Prestitempo Deutsche Bank 1,50% 1,95%
7 1,80%-2,10% 2,10%-2,40%

Queste modifiche rispetto alla legge, secondo Altroconsumo, si traducono in una rata mensile più alta anche di 45€ per un mutuo di appena 100mila euro a 20 anni. Solo 5 banche sembrano uscire indenni dal test: BPM, Banco Popolare, Banca Sella, Credem e Credito Valtellinese applicano la stessa percentuale di spread su entrambi i tassi. Ad essere proprio pignoli, però, dovremmo avvisare che essendo in questo momento il tasso Euribor più basso, seguendo la procedura da loro applicata il tasso BCE resta ancora il meno conveniente. Vista la situazione l’associazione Altroconsumo ha deciso di denunciare il fatto all’Abi ed a Banca di Italia che dovrebbe provvedere al più presto all’erogazione delle sanzioni. Per concludere, le uniche banche che sembrano realmente adeguatesi alla normativa sono Banca Popolare di Vicenza applicando sul tasso BCE uno spread più basso di quello applicato all’Euribor, e Banca Etruria.

Fonte: http://www.altroconsumo.it/mutui/mutui-a-tasso-variabile-le-banche-dribblano-il-tasso-bce-s268373/nm-newsletter-p250293/prm_id_c/3091.htm


Finalità del mutuo
Tipo di tasso
Valore immobile Euro
Importo del mutuo Euro
Durata del mutuo anni
Frequenza rate
Età del richiedente
anni
Impiego richiedente
Reddito dei richiedenti Euro
Domicilio del richiedente
Provincia dell’immobile
MutuiOnline S.p.A. - Cap. Soc. 1.000.000 Euro - P. IVA 13102450155
Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n° 235

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto. Puoi anche iscriverti a questi commenti mediante RSS.

Sii carino. Scrivi pulito. Non andare fuori tema. No spam.

Possono essere usati nella scrittura del commento i seguenti Tag Html:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>