Home » Mutui, Mutui a Tasso Variabile

Mutui: euribor a 3 mesi salito all’1,162% è allarme per il tasso variabile

7 marzo 2011
Pubblicità

L’euribor a 3 mesi fa registrare in questo periodo una brusca impennata, salendo all’1,162% e segnando il maggior rialzo dal giugno del 2009; più contenuto invece l’incremento dell’euribor ad 1 mese che si attesta, ad oggi, allo 0,897%, rispetto allo 0,869% dell’ ultimo periodo.

Tale rialzo fa presagire quelle che saranno le prossime mosse della , infatti un incremento dell’euribor a 3 mesi così sostanzioso, sta a significare che entro i successivi 90 giorni  possa portare il costo del denaro dall’ 1% all’ 1,25%.

Tale eventuale rincaro dei tassi di riferimento da parte della Banca Centrale Europea, ricadrà su oltre 2 milioni di famiglie che hanno contratto un mutuo a ; addirittura l’ aumento, in termini di costi sulla rata, potrebbe toccare gli oltre 600 euro.

L’allarme è stato lanciato dalla e dall’ , che hanno quantificato la maggiorazione della rata, in base all’ importo richiesto ed alla durata dei mutui stipulati con un tasso variabile.

Secondo calcoli approssimativi, l’ aumento mensile di un mutuo  sarebbe compreso tra gli  11 euro ed i 23 euro, qualora la BCE decidesse di aumentare  il costo del denaro da un quarto ad un mezzo punto in più rispetto a quello attuale.

Per chiarire meglio la questione prendiamo come esempio un mutuo di 100 mila euro con durata 10 anni a tasso variabile con rata mensile di 920 euro e supponiamo un aumento di tasso dal 2% al 2,25%, in tal caso il rimborso mensile passerebbe a 931 euro, nel caso BCE aumentasse il parametro di riferimento di un quarto di punto e di 943 euro se il rincaro fosse di mezzo punto.

Nell’esempio vediamo chiaramente che nel primo caso la rata aumenta di 11 euro e nel secondo di ben 23 euro.

Riferendoci ad un mutuo dello stesso importo (100 mila euro) ma con durata di 20 anni, l’ aumento in termini di rata, aumenta ancora di più, stessa cosa per un mutuo   di 200 mila euro  ed ammortamento a 10 o 20 anni.

Un allarme che indurrebbe chi ha già un mutuo in corso a ricorrere alla portabilità e a chi deve comprare casa, ad orientarsi su un’ operazione a tasso fisso.

Vedremo effettivamente se tale allarme troverà fondamento nei prossimi mesi.


Finalità del mutuo
Tipo di tasso
Valore immobile Euro
Importo del mutuo Euro
Durata del mutuo anni
Frequenza rate
Età del richiedente
anni
Impiego richiedente
Reddito dei richiedenti Euro
Domicilio del richiedente
Provincia dell’immobile
MutuiOnline S.p.A. - Cap. Soc. 1.000.000 Euro - P. IVA 13102450155
Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n° 235

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto. Puoi anche iscriverti a questi commenti mediante RSS.

Sii carino. Scrivi pulito. Non andare fuori tema. No spam.

Possono essere usati nella scrittura del commento i seguenti Tag Html:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>