Home » Mutui con cap, Mutui Tasso Fisso

Mutui : ecco le offerte del 2011

24 gennaio 2011
Pubblicità

In un periodo in cui accendere un mutuo o sostituirlo con un altro più vantaggioso è diventato un vero e proprio dilemma, il Sole 24 Ore ha pensato bene di fare un check up finanziario per scorgere le offerte migliori da parte delle Banche, in termini di prodotto a tasso fisso,  variabile o .

Tenendo presente che l’ inizio del 2011 ha visto l’ euribor portarsi all’ 1% e l’ eurirs addirittura intorno al 3,50 – 3,60%, oggi non è senz’ altro semplice riuscire a trovare la soluzione giusta per ottenere un mutuo a condizioni ” agevolate”.

Attualmente scegliere un tasso variabile, rispetto al fisso, vuol dire risparmiare un bel po` di euro sulla rata (circa 200,00), ma fino a quando i consumatori potranno beneficiare di questo vantaggio così consistente?

Secondo le analisi condotte da esperti finanziari, il tasso variabile è destinato a salire, ragion per cui, prima di accendere un mutuo o decidersi a rinegoziarlo, è bene guardarsi intorno, informarsi accuratamente sulle offerte presenti sul mercato e poi procedere.

Il Sole 24 Ore ha pubblicato una tabella che racchiude le migliori offerte del 2011 da parte di vari Istituti Bancari, dalla quale emerge che, al momento, sia Che Banca ad avere il prodotto variabile migliore con un taeg del 2,07, seguito da Ing Direct, con il 2,12%.

Spostandoci sul tasso fisso, la migliore condizione che emerge è sempre quella di Che Banca, con taeg del 4,93%, se consideriamo una rata costante per l’intera durata del mutuo, mentre sfoggia il suo fisso 2 o 5 anni, rispettivamente al 3,40% ed al 4,33%.

Seguono i variabili con CAP, che vedono IWBank al primo posto con taeg del 2,58%, seguita sempre da Che Banca con il 2,60%.

E per le surroghe? Anche qui, nella tabella suddetta, sono riportati i prodotti migliori, anche se c’ è da chiarire un fattore di rilevante importanza: alcuni Istituti non accettano più questo tipo di operazioni, mentre altri cercano di attirare nuova clientela proprio grazie alla portabilità del mutuo.

Nella graduatoria emerge che la migliore offerta di surroga sia al momento quella di , per quanto riguarda il tasso variabile, con un taeg del 2,05%, seguita da un Ing Direct che offre il 2,12%.

Per il tasso fisso, invece, il primato spetta a con il suo taeg del 4,66% , seguito da Intesa Sanpaolo al 4,71%.

È vero che  si rischia di perdersi o confondersi di fronte alle molteplici ed accattivanti proposte bancarie, ma è proprio grazie alla grande varietà di offerte a disposizione, che l’ utente ha maggiori possibilità di scegliere il mutuo giusto.


Finalità del mutuo
Tipo di tasso
Valore immobile Euro
Importo del mutuo Euro
Durata del mutuo anni
Frequenza rate
Età del richiedente
anni
Impiego richiedente
Reddito dei richiedenti Euro
Domicilio del richiedente
Provincia dell’immobile
MutuiOnline S.p.A. - Cap. Soc. 1.000.000 Euro - P. IVA 13102450155
Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n° 235

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto. Puoi anche iscriverti a questi commenti mediante RSS.

Sii carino. Scrivi pulito. Non andare fuori tema. No spam.

Possono essere usati nella scrittura del commento i seguenti Tag Html:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>