Home » Mutui

Miglior mutuo a tasso fisso e miglior mutuo a tasso variabile

11 agosto 2010
Pubblicità

Mutui.it, Mutuionline.it, Simutuo.it e Supermoney.eu più siti più risultati, ma qual è il ?

Molti si chiedono come mai quando ci si trova online in siti di comparazione mutuo ci sia bisogno di utilizzare più siti per ottenere un preventivo decente. Sicuramente nell’immaginario comune sarebbe tutto molto più semplice se esistessero dei preventivatori online unici, un unico sito web, insomma, dove inserire una sola volta i nostri dati ed ottenere il miglior mutuo effettivo in assoluto.

In questo modo invece bisogna capire, a seconda dell’operatore, quale sia il miglior mutuo e poi confrontare i migliori risultati tra di loro per creare una classifica. In più, perché ogni sito internet organizza le proprie classifiche secondo criteri diversi è impossibile ottenere un vero risultato.

Abbiamo tentato anche noi di andare alla ricerca del miglior mutuo.

Anche nel nostro caso la ricerca e comparazione è stata difficile, .eu infatti, suddivide i mutui in 2 sole categorie: tasso fisso e tasso variabile; Simutuo aggiunge il tasso variabile indicizzato al parametro BCE, , invece, propone più opzioni: Tasso variabile, Tasso fisso, tasso misto e tasso a rata costante; infine aggiunge ulteriori categorie, infatti oltre a quelli già citati permette di selezionare il tipo di indicizzazione utilizzato per il calcolo (mutui indicizzati all’Euribor o al tasso BCE) ed in più aggiunge la categoria mutui con CAP e Mutui a Tasso variabile Offset.

In pratica, alle attuali condizioni, le uniche offerte realmente confrontabili sono quelle relative ai mutui a tasso fisso e ai mutui a tasso variabile. Per il nostro esempio abbiamo selezionato un mutuo per acquisto prima casa a 20 anni che finanzi il 50% del valore dell’immobile.

Qual è il miglior mutuo?

MIGLIOR MUTUO A TASSO FISSO

Supermoney.eu Unicredit Mutuo Opzione Sicura con un TAEG del 3.92%
Mutuionline.it ING DIRECT Mutuo Arancio Fisso con un TAEG del 4.76%
Mutui.it Barclays New 0.80% Fisso Promotional con TAEG del 4.19%
Simutuo.it Mutuo BNL Spensierato con TAEG 5.50%

Secondo gli ISC (Indicatori Sintetici di Costo) indicati da questi tre siti comparatori il miglior mutuo a tasso fisso è Unicredit Mutuo Opzione Sicura con un TAEG del 3.92%.

MIGLIOR MUTUO A TASSO VARIABILE

Supermoney.eu Che Banca Mutuo Variabile con un TAEG del 1.98%
Mutuionline.it Cariparma Online Variabile con Opzione con un TAEG del 2.02%
Mutui.it Barclays New 0.80% Fisso Promotional con TAEG del 1.71%
Simutuo.it Mutuo BNL Variabile con TAEG del 2.13% (parametro Euribor) e 2.66% (parametro BCE)

Secondo gli ISC (Indicatori Sintetici di Costo) indicati da questi tre siti comparatori il miglior mutuo a tasso Variabile è Barclays New 0.80% Fisso Promotional con TAEG del 1.71%.

In tutti gli altri casi, Mutuo con CAP, mutuo a tasso Variabile offset, mutuo a rata costante e così via è impossibile effettuare un paragone tra i portali proprio per la diversità di procedura di calcolo.


Finalità del mutuo
Tipo di tasso
Valore immobile Euro
Importo del mutuo Euro
Durata del mutuo anni
Frequenza rate
Età del richiedente
anni
Impiego richiedente
Reddito dei richiedenti Euro
Domicilio del richiedente
Provincia dell’immobile
MutuiOnline S.p.A. - Cap. Soc. 1.000.000 Euro - P. IVA 13102450155
Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n° 235

4 commenti »

  • Ernesto ha scritto:

    Scusate, ma ho guardato i siti da voi segnalati e le vostre tabelle riportano alcuni errori, secondo me, abbastanza rilevanti.

    Intanto il Variabile di Barclays con il TAEG dell’1,71 non l’ho trovato. Forse la vostra rilevazione risale ad un momento dove i tassi erano più bassi, ma vista la poca differenza tra tan e taeg trovata sul sito mutui.it ho anche il sospetto che non venga inserita nel calcolo di quest’ultimo la polizza CPI che invece è d’obbligo per accedere allo spread 0,80%. Lo so per certo, avendo da poco richiesto il mutuo proprio a Barclays.

    Infatti su un altro sito da voi indicato nella tabella ho trovato lo stesso prodotto (nei misti, perchè di fatto è un variabile con opzione) e pur avendo lo stesso spread, riportava un isc più alto che comprendeva la polizza (5% del valore del mutuo). Da questo sito, invece, avete indicato un altro prodotto con un isc più alto rispetto a quello di Barclays…

    Comunque è utile e spunto di riflessioni trovare test del genere online. L’importante e non fermarsi a quanto è scritto, ma “toccare” con mouse (se mi passate la battuta).

    Buon lavoro.

  • Sara ha scritto:

    Grazie dell’utile commento; in realtà la variazione dei tassi avvenuta in principio del mese non ha rilevanza ai fini della creazione di una tabella comparativa (anche se cambia le percentuali) in quanto l’aumento dei tassi è comune a tutti i prodotti e gli istituti bancari indiscriminatamente.
    Per quanto riguarda i diversi parametri di calcolo, invece, la sua riflessione è di grande spunto: Polizze Assicurative obbligatorie e/o facoltative (che modificano i parametri del mutuo) non sempre sono comprese in questi calcoli (che infatti non valgono da veri e propri preventivi ma sono solo orientativi) e la differenza di funzionamento dei vari portali, come da noi detto, rende difficile una comparazione efficace. Proprio per rendere le cose più semplici a chi, come i nostri lettori, può essere alla ricerca di un mutuo, ci auguravamo la creazione di un “unico sito preventivatore” con parametri di ricerca standar ed un maggior numero di convenzioni; questo genere di preventivatore unico, infatti, servirebbe proprio ad evitare le differenze e imprecisioni da lei riscontrate e rendere più semplice una comparazione veritiera di tutti gli elementi.

  • Ernesto ha scritto:

    La ringrazio sia per la pubblicazione del mio commento, sia per la risposta.

    Concordo con lei sul “cosa sarebbe bene”, ma purtroppo mi rendo conto che la cosa da lai auspicata sia utopistica.

    Infatti i portali (questi e tutti quelli presenti sul web) hanno alla base un business. Alle banche li lega un accordo commerciale e quello da lei prospettato risulta, quindi, poco attuabile. (E’ un mio pensiero personale, s’intende).

    Buona invece l’idea di poter raccogliere queste informazioni come avete fatto voi, ma come ha scritto è difficile (o quasi impossibile) stilare una classifica che sia al 100% attendibile.

    Non voglio entrare nel merito poi della definizione di “Miglior Mutuo”, perché la mia personale esperienza mi ha insegnato che non esiste il miglior mutuo in assoluto, ma esiste il miglior mutuo per ognuno di noi; che soddisfa le nostre esigenze, magari non al minor prezzo, ma con caratteristiche che – per condizioni economiche, famigliari e di aspettative – convengono di più.

    Di nuovo grazie e continuerò di certo a leggere quello che pubblicato perchè è sicuramente sorgente di riflessioni.

    Ernesto

  • Sara ha scritto:

    Si, in effetti quanto da lei detto è vero, gli accordi commerciali sono alla base di questi portali e per questo motivo li rendono poco attendibili. Allo stesso tempo però sarebbe compito delle pubbliche amministrazioni e delle banche stesse garantire un servizio efficace; non dimentichiamo infatti che è vantaggio della banca rendere il proprio prodotto chiaramente visibile in quanto questo attirerebbe il cliente verso il prodotto offerto.

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto. Puoi anche iscriverti a questi commenti mediante RSS.

Sii carino. Scrivi pulito. Non andare fuori tema. No spam.

Possono essere usati nella scrittura del commento i seguenti Tag Html:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>