Home » Mutui

La cancellazione dell’ipoteca mutuo torna ad essere un costo

2 febbraio 2011
Pubblicità

Nel 2007 il aveva introdotto la semplificazione della cancellazione di ipoteca iscritta a garanzia di qualsiasi tipologia di mutuo, consentendo, in sostanza, l’estinzione automatica con il termine dell’obbligazione garantita.

Era direttamente la Banca, erogatrice del prestito, che verificata l’estinzione del debito, rilasciava una quietanza liberatoria, trasmessa alla Conservatoria ed utile a trascrivere la cancellazione della stessa; un meccanismo molto semplice e soprattutto senza costi.

Ma le novità ” buone” in Italia sembrano essere destinate ad avere vita breve, infatti il nuovo decreto legislativo n.141/2010 sul e quello correttivo e definitivo n. 218/2010, hanno introdotto una nuova normativa secondo la quale la cancellazione di ipoteche derivanti da mutui non fondiari, dopo il 2 gennaio scorso, avranno bisogno dell’intervento di un notaio, oltre che  obbligare il richiedente all’ esborso di 700/800 euro e tempi di cancellazione sicuramente più lunghi.

Con questo nuovo decreto, dunque, a salvarsi sono soltanto le ipoteche legate ad un mutuo fondiario, una forma di credito a medio-lungo termine concesso dalle banche, garantita da ipoteca di primo grado su immobili ed i cui onorari notarili sono ridotti alla metà.

Il Governo fa un passo indietro, penalizzando ancora una volta i consumatori alle prese con estinzioni volontarie del proprio mutuo od operazioni di surroga, che vedono gravare sul proprio portafoglio anche le spese di cancellazione ipotecaria, oltre a dover attendere tempi maggiori per veder risolta la propria operazione.

Lamentele e malcontenti non tarderanno a farsi sentire e chissà che lo Stato non si decida a tornare sui suoi passi, rivedendo la normativa e riapplicando ciò che di buono ha fatto l’allora Ministro dello Sviluppo Economico Pierluigi Bersani.


Finalità del mutuo
Tipo di tasso
Valore immobile Euro
Importo del mutuo Euro
Durata del mutuo anni
Frequenza rate
Età del richiedente
anni
Impiego richiedente
Reddito dei richiedenti Euro
Domicilio del richiedente
Provincia dell’immobile
MutuiOnline S.p.A. - Cap. Soc. 1.000.000 Euro - P. IVA 13102450155
Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n° 235

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto. Puoi anche iscriverti a questi commenti mediante RSS.

Sii carino. Scrivi pulito. Non andare fuori tema. No spam.

Possono essere usati nella scrittura del commento i seguenti Tag Html:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>