Home » Guide

Protestati, arriva un centro di protezione

4 marzo 2010

Cosa succede se si accendono prestiti o mutui che non si è in grado di sostenere e di conseguenza si saltano le rate di pagamento? La risposta è molto semplice, quando si richiede un finanziamento si è inseriti in un database di affidabilità creditizia a cui banche e società di credito possono accedere per ottenere informazioni; se si diventa morosi per più di due mensilità si viene segnalati in questo database e “protestati” ovvero indicati come coloro che non sono stati in grado di restituire il prestito.

A questo punto, poi, entra in gioco il recupero crediti, un ente che può porre sotto sequestro i vostri beni fino al recupero della somma dovuta. È però piuttosto comune che, in questi casi, si commettano abusi di vario tipo a danno dei consumatori. Per impedire questi comportamenti spesso scorretti L’Unirec, Unione Nazionale delle Imprese di recupero gestione e informazione del credito, e l’Associazione , hanno stretto un accordo in materia recupero crediti creando un ente bilaterale denominato Ebitec. L’Ebitec avrà il compito di vigilare ed assicurare chiarezza e correttezza riguardo ogni procedura di recupero credito, compresi gli scambi comunicativi, lettere di messa in mora, telefonate, visite domiciliari legate al processo.

Fonte: http://www.vostrisoldi.it/articolo/finanziamenti-recupero-crediti-nasce-ente-bilaterale/25173/

1 commento »

  • cataldo ha scritto:

    mi sempra piu che ragionevole!

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto. Puoi anche iscriverti a questi commenti mediante RSS.

Sii carino. Scrivi pulito. Non andare fuori tema. No spam.

Possono essere usati nella scrittura del commento i seguenti Tag Html:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>