Home » Finanziamenti Pubblici

Bergamo, prestiti agevolati per la green economy

9 marzo 2010
Pubblicità

Qualcuno ci crede sul serio. e circa 50 dei suoi comuni hanno infatti deciso di aderire al covenant of mayors, l’accordo tra i sindaci proposto dall’Unione Europea per abbattere le emissioni di anidride carbonica al ritmo del «20-20-20»: aumentando l’efficienza energetica e tagliando le emissioni di CO2 del 20% entro il 2020. In realtà di nuovo c’è ben poco. Bergamo ha dato il via all’iniziativa già dalla scorsa primavera. «Bergamo si è mossa per tempo con Confindustria, si è pensato di orientare le imprese a investire nei cosiddetti lead market. Il distretto dell’energia nasce se c’è una cultura di fondo». Le risorse rinnovabili sono un’ottima occasione per lo sviluppo tecnologico ed allo stesso tempo un incentivo allo sviluppo economico ed alla commercializzazione di nuovi beni. Perchè il risparmio energetico diventi un elemento culturale forte, si disegnerà la mappa delle emissioni, del patrimonio immobiliare del Comune, dei trasporti e delle energie alternative in essere. «Da lì – spiega l’ssessore Pezzini – partirà la traiettoria per ridurre i consumi energetici e aumentare le energie rinnovabili». Come? Innanzitutto lavorando sugli edifici pubblici per contenere la dispersione di energia con cappotti, caldaie, valvole termostatiche, per fare qualche esempio. Ma si pensa anche alla produzione da fonti alternative. I finanziamenti per realizzare i progetti arriveranno dalla , la Banca europea per gli investimenti che, spiega Pezzini, sotto forma di«una dotazione di 13,5 miliardi di euro per il 2010 per realizzare un’economia a bassa emissione di CO2». I calcoli prevedono l’utilizzo di circa 170 milioni di euro in un anno e mezzo da utilizzare come strumenti agevolati finanziati dalla Bei ad un tasso di interesse inferiore di almeno 10 punti rispetto all’Euribor. La cifra dovrebbe coprire il 100% del costo del progetto da restituire in 15-20 anni grazie anche ai risparmi ed ai guadagni dell’energia elettrica.

Fonte: http://www.ecodibergamo.it/stories/Economia/119872_le_nuove_frontiere_dellenergia_bergamo_punta_170_milioni_di_euro/


Finalità del mutuo
Tipo di tasso
Valore immobile Euro
Importo del mutuo Euro
Durata del mutuo anni
Frequenza rate
Età del richiedente
anni
Impiego richiedente
Reddito dei richiedenti Euro
Domicilio del richiedente
Provincia dell’immobile
MutuiOnline S.p.A. - Cap. Soc. 1.000.000 Euro - P. IVA 13102450155
Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n° 235

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto. Puoi anche iscriverti a questi commenti mediante RSS.

Sii carino. Scrivi pulito. Non andare fuori tema. No spam.

Possono essere usati nella scrittura del commento i seguenti Tag Html:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>