Home » Cessione del quinto

Prestitalia: la convenzione inpdap per la cessione del quinto

22 ottobre 2009
Pubblicità

prestitalia S.p.A., società finanziaria che opera nel mercato del credito, ha sottoscritto una convezione INPDAP per i dipendenti e i pensionati pubblici.

Il finanziamento avviene attraverso la dello stipendio: non è richiesta la finalità di spesa e l’importo erogabile viene definito in relazione alla rata, alla durata del piano di rimborso, che va dai 2 ai 10 anni, e alla anzianità di servizio del dipendente.

La rata è costante ed è trattenuta e versata dal datore di lavoro, pari ad un massimo del quinto dello stipendio netto. Il tasso fisso per tutta la durata del finanziamento.

È possibile richiedere la cessione del quinto di Prestitalia anche in presenza di altri prestiti, protesti o pignoramenti. È necessario stipulare le tradizionali polizze assicurative contro i rischi di morte e di cessazione dal servizio, mentre per i dipendenti statali è istituito un apposito Fondo Rischi gestito dall’INPDAP (art. 16 DPR 05.01.1950 n. 180).

Per inoltrare la domanda di finanziamento è sufficiente, in via preliminare, l’ultima busta paga, un documento di identità, il codice fiscale.

La modulistica per la richiesta della cessione del quinto è disponibile presso i Punti Operativi Prestitalia S.p.A.


Finalità del mutuo
Tipo di tasso
Valore immobile Euro
Importo del mutuo Euro
Durata del mutuo anni
Frequenza rate
Età del richiedente
anni
Impiego richiedente
Reddito dei richiedenti Euro
Domicilio del richiedente
Provincia dell’immobile
MutuiOnline S.p.A. - Cap. Soc. 1.000.000 Euro - P. IVA 13102450155
Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n° 235

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto. Puoi anche iscriverti a questi commenti mediante RSS.

Sii carino. Scrivi pulito. Non andare fuori tema. No spam.

Possono essere usati nella scrittura del commento i seguenti Tag Html:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>