Home » Cessione del quinto, Intesa San Paolo, Prestiti e finanziamenti

CESSIONE DEL QUINTO | INTESA SAN PAOLO | DIPENDENTI MEF

6 marzo 2012
Pubblicità

Il con Cessione del Quinto “Dipendenti Mef” della Banca è pensato per coloro che scelgono di ottenere un prestito tramite il proprio datore di lavoro. Il Prestito con cessione del quinto di si rivolge ai lavoratori dipendenti pubblici, con contratto a tempo indeterminato da almeno sei mesi. L’età di chi richiede il prestito non può essere superiore a 65 anni alla scadenza del piano d’ammortamento. Il cliente ha facoltà di usufruire a proprio piacimento della cifra richiesta. Alla richiesta di attivazione del prestito, la Banca richiede, oltre ai documenti di identificazione, l’ultima busta paga.

Le caratteristiche tecniche del prestito Con Cessione del Quinto “Dipendenti Mef” :

La Banca Intesa San Paolo può erogare fino a 75.000 euro, rimborsabili da un minimo di 24 fino ad un massimo di 120 mesi. Il prestito può essere stipulato presso tutti gli sportelli Banca Intesa San Paolo. Il rimborso avviene tramite trattenute in busta paga, con scadenza mensile, fino ad 1/5 (massimo) dello stipendio. L’erogazione avviene in un’unica soluzione tramite bonifico bancario sul conto corrente del cliente o tramite assegno circolare. Il tasso è fisso per tutta la durata del piano di ammortamento.

Un esempio di prestito Con Cessione del Quinto “Dipendenti Mef” della Banca Intesa San Paolo:

Se, ad esempio, scegliamo di rimborsare un prestito di 32.372,24 euro in 120 mesi, la rata mensile ammonterà a 400 euro, con un TAN del 7,85% e un TAEG dell’8,80%. Non è prevista alcuna spesa d’istruttoria. Altre spese accessorie: 14,62 euro di imposta di bollo. La legge prevede la sottoscrizione obbligatorie di coperture assicurative sulla vita e sulla perdita d’impiego a garanzia del rimborso del credito (Vittoria Assicurazioni, premi unici di 542,87 euro per la polizza Impiego e 255,84 per la polizza Vita). La penale per l’estinzione totale anticipata ammonta all’1% dell’importo rimborsato in anticipo.

Rischi e vantaggi sono entrambi nella scelta del tasso fisso: il cliente potrebbe non privilegiare di eventuali fluttuazioni al ribasso dei tassi, potrebbe altresì essere al riparo da eventuali fluttuazioni al rialzo.

Il tasso fisso previsto dalla banca è nella norma e le spese accessorie di questa cessione del quinto non sono molte.


Finalità del mutuo
Tipo di tasso
Valore immobile Euro
Importo del mutuo Euro
Durata del mutuo anni
Frequenza rate
Età del richiedente
anni
Impiego richiedente
Reddito dei richiedenti Euro
Domicilio del richiedente
Provincia dell’immobile
MutuiOnline S.p.A. - Cap. Soc. 1.000.000 Euro - P. IVA 13102450155
Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n° 235

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto. Puoi anche iscriverti a questi commenti mediante RSS.

Sii carino. Scrivi pulito. Non andare fuori tema. No spam.

Possono essere usati nella scrittura del commento i seguenti Tag Html:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>